Ad Agosto debutta in Puglia la prima edizione ESTIVA di Smell Festival

L’Alto Salento come terra di profumi e di essenze, di natura e di cultura: sceglie la Puglia la prima edizione estiva di Smell – Festival dell’Olfatto, la rassegna dedicata alla cultura dell’olfatto e all’arte del profumo nata a Bologna nel 2010. Promosso dall’associazione culturale Orablu, l’evento ha il sostegno di Comune di Carovigno, Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, GAL – Alto Salento, e il patrocinio di Puglia Promozione.

Dal 5 al 10 agosto il Festival sarà ospitato da due luoghi d’eccezione, il suggestivo Castello Dentice di Frasso di Carovigno (BR) e la riserva naturale di Torre Guaceto, per una sei giorni di eventi.  Smell Festival si propone di esaltare le migliori caratteristiche del territorio, dalla macchia costiera fino alle colture e ai boschi dell’entroterra, con laboratori, passeggiate olfattive, workshop ed incontri sulla profumeria artistica grazie alla partecipazione di creatori di fragranze italiani e internazionali.

La suggestiva loggia del Castello di Carovigno ospiterà un percorso espositivo dedicato ad una selezione di fragranze caratterizzate da ricerca e qualità. Una delle caratteristiche peculiari di Smell Festival è infatti il suo legame con il settore delle profumeria di ricerca che si è sviluppato in anni recenti per valorizzare l’arte del profumo riponendo maggiore attenzione verso la qualità dei prodotti, la selezione delle materie prime e la costruzione di concept sofisticati.
A rappresentare questo affascinante mondo, sarà presente uno degli storici marchi della profumeria francese, Molinard. Fondata a Grasse nel 1849, Molinard vanta il riconoscimento Entreprise du Patrimoine Vivant (EPV) concesso dallo stato francese alle aziende artigianali e industriali d’eccellenza.

La rassegna prevede un programma di workshop che coinvolgerà il pubblico in attività pratiche finalizzate all’esplorazione dell’universo olfattivo e alla creazione di composizioni profumate. I workshop saranno condotti da esperti che operano da anni in collaborazione con Smell Atelier, il programma di formazione nato dall’esperienza del Festival. Tra questi: Martino Cerizza, creatore di fragranze, Marco Valussi, fitoterapeuta, aromaterapeuta ed esperto di distillazione, Ermano Picco, esperto di fragranze e di storia del profumo, Beatrice Baccon, giovane erborista specializzata nell’uso delle erbe officinali in profumeria e cosmetica, Luigi Cristiano, erborista e conoscitore delle tecniche antiche di profumeria.

I workshop si prestano a diventare un originale mezzo per raccontare il patrimonio storico e naturalistico dell’Alto Salento attraverso l’uso di essenze e odori del territorio, come lentisco, mirto, ginepro, cisto passando per le piante aromatiche fino ai pini d’Aleppo che fondono il loro odore con quello ozonato e salato del mare.
Da queste fragranze prenderanno ispirazione anche i laboratori condotti da Marco Ceravolo, insegnante di Smell Atelier, che insegnerà a creare saponi profumati artigianali presso il Centro Servizi di Torre Guaceto appena inaugurato.

A Torre Guaceto si terranno anche i tour olfattivi, passeggiate botaniche nella macchia mediterranea, incontri dedicati alle piante aromatiche, laboratori di creazione di profumi con essenze naturali riscoprendo antiche ricette del nostro patrimonio mediterraneo. Inoltre, dal 9 al 10 agosto gli eventi dedicati all’olfatto andranno a braccetto con il senso del gusto perché le attività si svolgeranno nelle giornate in cui Torre Guaceto ospita i Mercati della Terra e del Mare, iniziativa di grande successo che si svolge in collaborazione con Slow Food.

Importanti anche le collaborazioni che Smell Festival ha siglato con partner locali tra cui: L’Olmocolmo, ditta specializzata in flower design che vanta importanti collaborazioni anche con l’industria cinematografica; Midis azienda di Carovigno dedita alla comunicazione sensoriale e, con il nuovo brand Olfaxis, a quella specificamente olfattiva; Agricole Vallone rinomata azienda vitivinicola dotata di un patrimonio inestimabile di differenti vitigni (dislocati anche nell’area di Torre Guaceto) da cui si ricavano vini che esprimono il profumo più autentico del territorio.

Smell Festival ha stretto inoltre un particolare legame con le profumerie artistiche della Puglia che diventeranno vere e proprie ambasciatrici della rassegna. Tra i punti vendita che hanno già dato adesione: Charme di Molfetta (BA), Di Tano di Fasano (BR), Olfattoteca di Tuglie (LE), S. Nicola Officina degli Odori e dei Profumi di Bari.

L’attenzione alle nuove tendenze della cultura, del costume e della moda e la capacità di porre questi nuovi fenomeni in dialogo con il patrimonio preesistente saranno le caratteristiche di Smell Festival Estate. La postazione di avvistamento di Torre Guaceto, così come la caratteristica torre a mandorla del Castello di Carovigno affacciata verso il mare divengono, nelle intenzioni dei promotori del Festival, una perfetta metafora della duplice vocazione del territorio dell’Alto Salento: da un lato la protezione e la tutela della natura e della qualità locale, dall’altro lo sguardo aperto per captare nuove opportunità e sinergie.

>> Smell Festival Estate